LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO - (pag. Le/X 24 marzo 2016)

SALICE Interrogazione del senatore dei Conservatori Riformisti Vittorio Zizza

Capannoni in amianto della porcilaia, l'allarme arriva al ministero

Capannoni in amianto della porcilaia, l'allarme arriva al ministero
Posto il problema della mancata bonifica ambientale nel territorio






SALICE – Emergenza eternit nell’area dell’ex porcilaia: il caso all’attenzione del ministro. Il senatore Vittorio Zizza, vicepresidente della commissione Ambiente di Palazzo Madama, ha presentato un’interrogazione urgente a risposta scritta a Gian Luca Galletti, ministro dell'Ambiente.

Il parlamentare brindisino, del gruppo CoR, partendo dagli ultimi dati pubblicati da Legambiente secondo i quali in Puglia ci sarebbero ancora 5000 tetti in eternit e oltre 2000 siti con presenza di fibra cancerogena, si sofferma poi sulla famigerata ex porcilaia e i suoi numerosi capannoni con tetti in eternit cadenti.

Si tratta di un grande complesso in stato di completo abbandono dal 2012, ad appena un chilometro dal centro abitato, sulla provinciale Lecce-Taranto.

Questa situazione, aggravata dal vento che ha già divelto parti di coperture dei capannoni, nelle scorse settimane è stata segnalata dal Comune all'Asl e all'Arpa al fine di attivare un immediato piano di bonifica.

Secondo Zizza allo stato attuale “i capannoni e i tetti della struttura potrebbero, a causa del pessimo stato di conservazione in cui riversa tutto il complesso, cedere e liberare nell'aria delle sostanze tossiche ad alto rischio per la popolazione” e per tale ragione chiede al ministro di “verificare che la Regione Puglia, l'Arpa e l'Asl agiscano con celerità per avviare la bonifica”.

Il senatore, inoltre, chiede di conoscere quali misure intende intraprendere il ministero “al fine di tutelare la salute dei cittadini favorendo, anche attraverso l'adozione di provvedimenti urgenti, le operazioni di bonifica dei siti ove sia accertata la presenza di materiali contenenti amianto e il relativo smaltimento”.

“Un problema molto grave – dice Zizza - è quello legato alla mancata bonifica di molte aree del nostro territorio. Le particelle sprigionate dalla sostanza killer sono altamente tossiche. Adesso mi attendo risposte e soluzioni dal Governo. Nell'agenda politica della maggioranza questo problema deve essere una priorità, non si può più perdere tempo”.
Rosario Faggiano